DOWN AT WORK è’ il nome dell”esperienza che inizierà a breve nella Villa Comunale di Formia .

Un gruppo di persone con sindrome di Down,sostenuto dai loro familiari ,

15203377_1224610037604578_2465395017485268457_n

gestiranno un chiosco , in cambio pagheranno un affitto , si occuperanno di piccola pulizia ,gestendo anche un servizio igienico che in Villa mancava .
Formia è ‘ anche questo, come sempre all’avanguardia nella solidarietà e nella sperimentazione di modelli di integrazione sociale e lavorativa .
In bocca al lupo a tutti i ragazzi !

 15193490_1224609994271249_6227649785700236324_n

Si può aprire, anche prima di Natale. Formia sarà la prima città del territorio ad ospitare un’attività di ristoro gestita da persone down. Questa mattina, in una sala Sicurezza gremita di ragazzi e familiari, il Comune di Formia e la cooperativa “Down at Work” hanno sottoscritto l’atto di concessione dell’immobile posto all’interno della villa comunale che ospiterà l’attività nella quale saranno impiegati dodici ragazzi down provenienti dai Comuni dell’intero sud pontino.

 15219387_1224610267604555_1455782515762731723_n

Mi piace

 

Mi piace

 

Love

 

Ahah

 

Wow

 

Sigh

 

Grrr

Commenta

Commenti
Umberto Brocco
Umberto Brocco Queste sono le iniziative che vogliamo! Altro che luminarie e ruote panoramiche! Complimenti sindaco

 

Pierluigi Santoro
Pierluigi Santoro Bellissima iniziativa !!!

 

Mariacristina Serpe
Mariacristina Serpe È questa la Formia che vogliamo!!! Grazie Sandro

 

Francesco Samperi
Francesco Samperi Bellissima iniziativa….complimenti a tutti..!!!

 

Francesca Ferrucci
Francesca Ferrucci Complimenti… bel progetto… sperando che realmente trovino occupazione i reali beneficiari dell’iniziativa… in alcune occasioni sono stati “usati” come specchietto per le allodole…

 

Treglia Caterina
Treglia Caterina Complimenti

 

Luigia D'Auria
Luigia D’Auria Complimenti! !!

 

Carmina Tucciarone
Carmina Tucciarone Che grande Sindaco!

 

Lucia Laterza
Lucia Laterza Complimenti. ..questo è il mio sindaco….la mia città. …squadra che vince non si cambia…complimenti a tutti coloro che hanno lavorato a questo progetto, alle famiglie ma soprattutto ai dodici ragazzi un grande in bocca al lupo 🔝🔝🔝
Gianni Donati
Gianni Donati Una bella notizia che aspettavo ! Complimenti

 

Carlo Valente
Carlo Valente Bravissimo Sindaco bella iniziativa.

 

Antonio Guglielmo
BELLISSIMA INIZIATIVA

Forestale in azione a Campello d’Itri: recuperata una mandria di 36 cavalli Cronaca

Forestale in azione a Campello d’Itri: recuperata una mandria di 36 cavalli

cavalli

Un’importante operazione volta a combattere l’ardua problematica del pascolo abusivo è stata compiuta nella giornata di ieri, giovedi 10 novembre, a Itri, in località Campello dal Corpo Forestale dello Stato, di concerto con il Comune di Itri e gli operatori ASL specifici per il settore veterinario.

forestale1L’operazione, che si è potuta svolgere anche grazie alla collaborazione e al supporto di alcuni pastori del luogo, che si sono prodigati per bloccare materialmente le bestie allo stato brado, è consistita nella cattura e nel ricovero in un sito, appositamente individuato dalle autorità, di una mandria di 36 cavalli, appartenenti a uno operatrice locale e vaganti all’interno di aree di proprietà di terzi. I cavalli, di cui soltanto 12 muniti di microchip – come accertato dai medici veterinari della ASL di Latina – saranno tenuti in custodia, per cinque giorni, nel sito predetto onde consentire al proprietario di procedere eventualmente al loro riconoscimento e al relativo recupero, scongiurando in tal modo le ulteriori successive fasi dell’operazione messa in atto, fermo restando tutte le conseguenze penali e amministrative connesse con il caso.

Mario Di Mattia

Mario Di Mattia

La delicata questione legata al pascolo abusivo e agli animali da reddito vaganti sull’intero territorio di Itri è seguita con attenzione dall’Amministrazione comunale guidata da Antonio Fargiorgio, in particolare da Vittoria Maggiarra, consigliere delegato al Contenzioso e agli Affari Generali, e dall’assessore all’Agricoltura e alle Attività produttive, Mario Di Mattia, i quali, sin dal loro insediamento, stanno monitorando scrupolosamente le complesse dinamiche dell’increscioso fenomeno, che, come è agevole comprendere, arreca svariati danni alle coltivazioni e ai terreni interessati.

Vittoria Maggiarra

Vittoria Maggiarra

“Abbiamo avviato le attività necessarie all’individuazione di una “stalla di sosta” sul nostro territorio, deputata al ricovero degli animali vaganti successivamente alla loro cattura e trasporto – spiega Vittoria Maggiarra – e stiamo approntando tutta la documentazione utile ai fini della progettazione e realizzazione della stessa nell’osservanza ossequiosa dei dettami legislativi vigenti; la procedura, però, richiede i suoi tempi, stante il doveroso coinvolgimento e la cooperazione di tutti gli Enti e le Autorità preposte. Seguirà, in ottemperanza anche alle disposizioni emanate dalla Prefettura, il sequestro di capi bovini vaganti e non ottemperanti alla normativa vigente”.

PRESEPE VIVENTE DI MARANOLA IMPORTANZA REGIONALE E NAZIONALE

FORMIA – “Presepe Vivente” di Maranola, la Regione stanzia contributo di 10 mila euro
Zangrillo: “Segnale importante. Puntiamo sulle eccellenze di Formia per la crescita turistica della città”

 La Regione Lazio ha stanziato un contributo di 10 mila euro per il “Presepe vivente” di Maranola. A darne notizia è il Vicesindaco con delega al Turismo Eleonora Zangrillo.Risultati immagini per PRESEPE VIVENTE MARANOLA

 “E’ la prima volta – spiega – che l’Amministrazione regionale finanzia il Comune di Formia per questa manifestazione nell’ambito delle sue attività di programmazione a sostegno delle tradizioni laziali.Risultati immagini per PRESEPE VIVENTE MARANOLA

E’ un segnale importante di cui ringraziamo il Presidente Zingaretti, testimonianza del rilievo che ha assunto l’iniziativa e della credibilità del progetto che il Comune di Formia ha presentato per consolidare ed ulteriormente arricchire la manifestazione. La quarantaduesima edizione del ‘Presepe Vivente’ sarà realizzata in collaborazione con l’Associazione culturale ‘Maranola Nostra’ e con le agenzie turistiche e i tour operator del territorio formiano. L’obiettivo è la valorizzazione di Maranola e delle sue antiche tradizioni culturali: l’artigianato, l’enogastronomia, la coreutica, le tante attrazioni storiche, paesaggistiche ed ambientali che rendono il borgo straordinariamente appetibile sotto il profilo turistico. Come l’esperienza degli ultimi anni conferma, il ‘Presepe Vivente’ di Maranola è uno degli eventi di maggior richiamo dell’intero basso Lazio, capace di raggiungere una media di ventimila visitatori in tre giorni, attrattore di flussi turistici e straordinaria opportunità di promozione per le bellezze dell’intera città”.

 “Potendo contare su maggiori risorse – prosegue l’Assessore Zangrillo – e su un’attività di programmazione integrata che coinvolga in modo attivo tutti i soggetti coinvolti nella definizione e vendita del prodotto turistico, è possibile crescere ulteriormente nei numeri e raggiungere l’obiettivo dei 30 mila visitatori, con riflessi benefici per tutto l’indotto, partendo dalle strutture ricettive e da quelle della ristorazione. Il contributo della Regione ci aiuterà a sostenere la campagna di comunicazione con la produzione di materiale informativo e di divulgazione che contribuirà, attraverso i canali della rete turistica, a portare il nome di Formia in tutta Italia. Arricchiranno l’edizione di quest’anno due iniziative di grande rilievo culturale. Il 18 dicembre, nell’ambito del consueto incontro di presentazione del ‘Presepe Vivente’, saranno inaugurate le due statue raffiguranti la Madonna e San Giuseppe che andranno a posizionarsi sul presepe in terracotta posto all’interno della Chiesa di Santa Maria dei Martiri. Lo stesso giorno – conclude il Vicesindaco – sarà inaugurata una mostra dal titolo ‘Il verbo si è fatto carne’, realizzata in collaborazione con il Museo Diocesano di Gaeta, che esporrà opere importanti raffiguranti il tema della Natività”.