Isabella Quaranta



B & B



?

Brava & Bella

?

Nei giorni scorsi, la dottoressa fisioterapista Isabella Quaranta di Formia, nota anche come attrice della compagnia di teatro amatoriale diretta dal professor Antonio Forte “Il Setaccio”, ha conseguito con lode presso l’Universita’ di Roma Tor Vergata il secondo Master in “Management sanitario per le funzioni di coordinamento – area riabilitativa”.


“E’ un sogno-dice Isabella-che anche i professionisti sanitari non medici possano ricoprire ruoli di coordinamento (legge 43/2006) e dirigenza (legge 251/2000) nei propri ambiti di competenza.

Trent’anni fa la Laurea era un punto di arrivo, uno status. Oggi, un punto di partenza.

Se vogliamo una sanita’ che funzioni dobbiamo avere il coraggio e la costanza di crescere e migliorarci professionalmente.

Le prestazioni sanitarie rispondono a criteri di efficienza, efficacia, appropriatezza ed economicita’.

La riabilitazione e’ una scienza e come tale va considerata. Chi vuol far parte di questo mondo sappia che purtroppo gli esami e gli aggiornamenti non finiscono mai ed e’ centrale sapere, saper fare e saper essere mirando possibilmente all’eccellenza”.

Isabella Quaranta pu? vantare un curriculum invidiabile e di prim’ordine:

Isabella nasce a Formia nel 1968 poi vive e studia a Roma.

Nel 1987 consegue la Maturit? scientifica.

Nel 1991 lascia la Facolt? di Lingue e Letterature straniere e nel 1994 consegue il primo titolo di Terapista della Riabilitazione col massimo dei voti.

Nel 2003 la Laurea con lode in Fisioterapia a Tor Vergata.

Nel 2006 consegue un Master con lode in Medicine Naturali a Tor Vergata.

Dal 1994 al 2001 lavora presso il Servizio di Fisioterapia dello European Hospital, presso il Centro medico fisioterapico Omnimed e presso la Clinica Quisisana a Roma.

Nel 2002 si trasferisce a Formia dove risiede ed esercita la libera professione. Svolge attivita’ di docenza e consulenza nel Lazio.

E’ referente dell’Associazione Italiana Fisioterapisti (Aifi-Sud pontino) e Commissario d’esame per le Lauree in Fisioterapia dal 2004.

L’Associazione Culturale il SETACCIO ? fiera di annoverare fra le sue fila una professionista di cos? alto livello culturale e professionale.

D’altra parte anche nell’impegno con l’Associazione Isabella dimostra altrettanta passione che ne fanno un’interprete veramente molto raffinata.

A Lei un abbraccio da parte di tutti gli Associati con auguri infiniti per la sua professione.

Ad maiora …semper!

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE IL SETACCIO

Teatro Maranola

Settimana Teatrale

?

Maranola 1?/8 luglio 2010


maranola_torre_caetani_220x450__ooo_1008


?

FORMIA – Iniziano i preparativi della XVI edizione della “Settimana del Teatro Amatoriale” che quest’anno si svolger? dal 1? all’8 luglio prossimi come sempre a Maranola di Formia. Palcoscenico suggestivo e naturale sar? ancora una volta, ogni sera alle ore 21, e sotto la volta stellata, la piazzetta sulla quale si staglia maestosa e luminosa la bella Torre Caetani. L’associazione culturale “Il Setaccio” di Maranola, presieduta da Lorenzo Lupo e diretta artisticamente da Antonio Forte -ideatori e organizzatori della rassegna-, ha bandito proprio in questi giorni il concorso a premi per la selezione delle sei compagnie teatrali, amatoriali del Lazio, che animeranno l’appuntamento del 2010. Le compagnie dovranno essere preferibilmente iscritte alla Fita (Federazione italiana teatro amatori) insieme con la quale Il Setaccio organizza la rassegna, ma qualora quelle iscritte e selezionate non siano sufficienti a coprire il numero delle sei serate dedicate alla gara effettiva (la settima prevede infatti anche l’esibizione di una compagnia fuori concorso), gli organizzatori potranno scegliere tra le altre compagnie provenienti da tutto il territorio nazionale che avranno fatto regolare richiesta di partecipazione. Le domande, con allegato DvD dello spettacolo che si intende rappresentare, dovranno pervenire entro il prossimo 15 maggio presso la segreteria de Il Setaccio in via Antica n.29, Maranola; dopodich? una commissione competente proceder? alla selezione dei lavori e poi alla comunicazione della scelta entro il 5 del mese di giugno. In palio ci sono i cinque storici premi che saranno assegnati da una giuria popolare e che quest’anno consistono in un’artistica ceramica di Laura Supino. I premi cosiddetti maggiori sono: Migliore Interpretazione di Gruppo; Migliore Scenografia; Migliore Sceneggiatura, ed in quest’ultimo caso sono privilegiati i testi inediti. Gli altri due premi saranno assegnati invece al Migliore Attore Giovane e alla Migliore Attrice Giovane, e sono dedicati come tradizione alla memoria del giovane e compianto maranolese, Salvatore De Meo. La Settimana del Teatro Amatoriale ? inserita nell’Estate Maranolese e nel corso di sedici anni ? cresciuta per la qualit? delle compagnie partecipanti e degli spettacoli messi in scena. Ma sin dall’inizio si ? rivelata un’iniziativa di successo, seguitissima praticamente da tutti gli abitanti del centro, e non solo. Lo scopo con cui la manifestazione ? nata ? quello di valorizzare la cultura e la storia locale e i gruppi teatrali presenti sul territorio, ma anche di favorire la nascita di nuove compagnie di attori ai quali offrire la possibilit? di esibirsi e di trovare nel teatro il piacere di socializzare. Tutto questo ? rimasto certamente un punto fermo della manifestazione, con le due compagnie teatrali “Il Setaccio” e Il Villaggio Nascente di Trivio dirette da Antonio Forte, autore peraltro di testi teatrali in dialetto maranolese. In pi?, oggi la rassegna ? prediletta da compagnie provenienti dalla capitale e dai capoluoghi campani. L’anno scorso infatti ha vinto il premio per la Migliore Interpretazione di Gruppo la compagnia teatrale Carpe Diem di Roma con una versione tragicomica dell’opera di Puccini “Tosca”. La Settimana del Teatro Amatoriale ? sponsorizzata da: Assessorato alla cultura Comune di Formia, Provincia di Latina, Ente parco dei monti Aurunci, Comunit? montana di Spigno Saturnia, sotto l’egida della Fita del Lazio.

?