Festeggiamenti in onore di Sant?Andrea

COMUNICATO STAMPA


Trivio di Formia – Festeggiamenti in onore di Sant?Andrea


Religione, Arte e Cultura



La comunit? di Trivio si accinge a rendere gli onori a Sant?Andrea, detto Protocletos (dal greco, ?il primo chiamato?), venerato sia dalla Chiesa cattolica che da quella ortodossa. Gi? discepolo di San Giovanni Battista, era il fratello maggiore di San Pietro: con lui, fu ?Pescatore di uomini?.

Crocifisso nella greca Patrasso, secondo la tradizione, ? particolarmente venerato nella Chiesa greca: un ponte di collegamento tra la cultura cattolica occidentale ed orientale.

Per questo, nella parrocchia di Sant?Andrea a Trivio – retta dal giovane Don Nader Joubail – si celebrer? la funzione liturgica anche secondo altri riti cattolici, a simboleggiarne il trait d?union: quello della Chiesa Bizantina ? rito ucraino, il 27 novembre p.v. (alle ore 17.30); quello della Chiesa Siriana ? rito siriano, il 28 novembre p.v. (alle ore 17:30).

In onore del Santo, sua Ecc.za Mons. Fabio Bernardo d?Onorio ? Arcivescovo della Diocesi di Gaeta, di cui fa parte anche la comunit? di Trivio ? inaugurer? personalmente la ?Piazza di Sant?Andrea?, il giorno 30 novembre alle ore 17.00, officiando poi la Santissima Messa.

I festeggiamenti del Santo saranno arricchiti da ?colori e musica? grazie agli eventi artistici allestiti per l?occasione, che accompagneranno tutti i visitatori.

Infatti, presso l?oratorio della Chiesa di Sant?Andrea, sono previste due mostre d?arte di rinomati artisti sudpontini.

In ordine cronologico, la prima, dal 18 al 23 novembre, ? la personale d?arte contemporanea della pittrice Valentina Valente ? vernissage ore 18:30; la seconda, dal 26 al 30 novembre ? vernissage ore 18:30, sar? una mostra collettiva d?arte contemporanea dal titolo ?Percorrendo un sogno? la quale vedr? come protagonisti ben sei artisti: Mario Liberace, Vito La Rocca, Antonella Magliozzi, Iole Magliozzi, Vittorio Pannone, Florinda Laura Uttaro.

Nel campo delle arti musicali, ? da segnalare l?esibizione del Coro Diocesano prevista alle ore 18:00 del giorno 26 novembre p.v., dopo la celebrazione della SS. Messa.

Inoltre, sempre dopo le messe vespertine del 27 e del 28 novembre, si potr? assistere ad altri due eventi musicali: il 27 novembre, concerto di musica ucraina; il 28 novembre, concerto di musica sacra, a cura del soprano Raffaella Fraioli, del pianista Luca Mennella e del violinista Luciano Barbieri.

Una ?due settimane? all?insegna della religione, della cultura, dell?arte, della musica, dell?allegria e della fratellanza. Un simbolico incontro tra popoli a cui si consiglia di prender parte.

Ivan Giampetruzzi

IN MEMORIA DEI CADUTI

?

IN MEMORIA DEI CADUTI

?

Domenica 7 Novembre 2010 nella Piazza Sant’Andrea di Trivio c’? stata una manifestazione tenuta dal parroco Don Nader Jaubail in ricordo dei caduti della prima e seconda guerra mondiale. In quasta occasione il consigliere comunale Alberto D’Angi? ha espresso opinioni riquardo il tragico avvenimento

?

Verbale di Assemblea

?

CENTRO? SOCIOCULTURALE? TRIVIO

===============================================================================

Piazza S. Andrea ? 04020 Trivio di Formia 333/7079691? 333/9971744 – fax 0771/735277

Verbale di Assemblea

Il 07.11.2010? si ? ?tenuta l’assemblea dei soci del Centro SocioCulturale “Trivio” convocata per l?elezione del Consiglio Direttivo.

Su?indicazione del socio Luigi Saraniero,? vice-Presidente uscente, ? stato confermato nella carica di Presidente il socio Gino Forte,

?

indicazione approvata per acclamazione dall’Assemblea.

Sempre per acclamazione ? stato eletto il consiglio Direttivo nelle persone di:

? Luigi?????? ? ? ?? Saraniero

? Carlo???? ?? ???? Ferraro

? Giuseppe? ? ?? Ferraro

? Alessandro ?? Filosa

? Lino?????????????? De Meo

? Genesio????? ?? D’Angi????? in rappresentanza dei giovani

? Jessica????????? Di Maggio? in rappresentanza dei giovani

Di seguito viene nominato un gruppo di lavoro formato dai seguenti soci: Antonio Treglia; Pasquale Mastroianni; Giovanni Guglielmo;

Angelo Mastantuono; Sandro Nenna; Tony Guglielmo; Antonio Filosa. Il gruppo di lavoro coadiuver? il Consiglio Direttivo nella

organizzazione delle diverse attivit? sociali.

Il Presidente nel ringraziare i presenti per la partecipazione al?grave lutto che ha colpito la sua famiglia, ha invitato i presenti a mettere

da parte talune incomprensioni verificatesi nell?ultimo periodo, adoperandosi tutti per il bene del paese? e per la crescita dell?associazione.

Si congratula per l?alto numero di adesioni raggiunte (110 iscritti), ringraziando in particolare il socio Luigi Saraniero per l?eccellente lavoro

svolto.

L?architetto D?Angi? Saverio illustra l?ipotesi progettuale riferita alla ristrutturazione della piazzetta Fabiani, dando notizie e informazioni

sulle trasformazioni previste in progetto, dirette a rendere la piazzetta un utile momento aggregativo? per giovani ed anziani, oltre

che spazio idoneo per le manifestazioni estive proposte dal Centro Socioculturale. L?ipotesi progettuale, accompagnata da una

sottoscrizione popolare, sar? consegnata al Sindaco di Formia e al consigliere comunale D?Angi?, affinch? possa trovare accoglimento

ed esecuzione nel corso del prossimo anno.

Infine, all?unanimit?, l?Assemblea? approva:

?

1. acquisto di una chiavetta per l?accesso ad internet;

?

2. acquisto di un televisore LCD;

?

Del che ? verbale.

Il Segretario verbalizzante??????????????????????????????????????????????????????????? Il Presidente

Luigi Saraniero???????? ????????????????????????????????????????????????????????? ? ? ? ???????????? Gino Forte

I Ragazzi del centro socio culturale Trivio





VI FESTA DELL’ANZIANO NEL CENTRO SOCIALE DI RIO FRESCO

VI? FESTA DELL?ANZIANO

NEL CENTRO? SOCIALE? DI? RIO FRESCO

?

Ha raggiunto la VI^ Edizione la Festa dell?Anziano del Centro di Rio Fresco presieduta dal sig. Giuseppe De Meo. Il Centro che raccoglie oltre 200 iscritti per la zona che raccoglie la popolazione per lo pi? della Parrocchia di San Giuseppe Lavoratore, dove ? ubicato, a detta dell?Assessore alle Politiche Sociali, presente Giuseppe Treglia, ? uno dei pi? attivi, perch? svolge diverse attivit?, dove l?impegno femminile ? molto rilevante. Problemi molto sentiti per? vengono dal vicino quartiere di Scacciagalline, che per? la Chiesa e lo stesso Centro dovrebbero ridimensionare con l?aiuto dell?Amministrazione Comunale. La serata si ? incentrata sulla premiazione dei diversi tornei che durante il mese di ottobre si sono svolti tra i soci: Burrago, scopone scientifico, tressette, e dama, che hanno visto i diversi vincitori premiati con coppe e medaglie offerte dall?Amministrazione Provinciale di Latina. La serata allietata dalle musiche del Karaoke di Filippo, si ? conclusa con due scenette esilaranti ?messe in scena dalla Compagnia Teatrale Amatoriale Il Setaccio, i cui interpreti sono perlopi? soci dello stesso Centro. Gli skects scritti e diretti dal prof. Antonio Forte sono stati molto apprezzati e hanno concluso in allegria la serata.

?

?

?

ojiko



IL CEPPO NATALIZIO

?

?

IL CEPPO NATALIZIO


Piazza S.Andrea snc 04023 Trivio Di Formia


?

TRIVIO 24/12/2010


La sera della vigilia del 24/12/2010 ricorre il 150? anno dell?accensione Del

?

CEPPO ,? momento di tradizione che tutti noi cittadini attendiamo di buon

?

auspicio, e significato importante per il nostro paese . Coloro che partecipano

?

alla raccolta dei ceppi , si danno appuntamento ogni anno circa un mese

?

prima della data preparando con cura l?evento , nella piazza S.Andrea dove

?

viene posizionato un grande cerchio di metallo alto circa 50 cm. E di diametro

?

5 metri riempito di sabbia , e sopra vengono deposti i ceppi raccolti Il fal?

?

dura circa 15 giorni e brucia dalla sera della vigilia di natale all?epifania. Di

?

giorno e di notte, il pubblico ?focolare? illumina e riscalda l?intero paese di

?

trivio riempiendolo di magia, divenuto rito magico, in quanto ognuno che

?

viene in paese, si avvicina allo stesso per riscaldarsi o magari scambiare gli

?

auguri di natale, il fal? segna la morte di un vecchio anno con l?arrivo di uno

?

nuovo. Infatti gi? dai tempi dei romani si accendevano grandi focolai, a quel

?

tempo gesto pagano, ma con l?avvento del cristianesimo, il significato del

?

fuoco ? segno di purificazione. Da noi a Trivio ? divenuto di una tradizione, ?

?

un rito propiziatorio, per una benevole accoglienza. Negli anni passati si

?

preparava l?evento gi? dai primi giorni di ottobre, oggi ? cambiato per via,

?

grazie anche ai mezzi meccanici a disposizione che, si sono sostituiti alle

?

braccia, in pratica si limita ad un paio di giorni di preparazione. L?evento

?

dell?accensione del ceppo, impegna soprattutto le tante massaie di Trivio, che

?

quel giorno preparano con cura i tanti dolci tradizionali natalizi, ?struffoli con

?

miele, cioffe, zeppole fritte? e crespelle di mais con uvetta, degustati vicino il

?

calore del fuoco ardente, accompagnati dai meravigliosi suoni delle zampogne.

?

Il via al fal? verr? dato al termine della messa delle 17:30 dal parroco di

?

Trivio Don Nader, dando vita ad una nuova LUCE, nel segno del Signore Cristo

?

Ges?.

?