Ma il grasso corporeo è così disprezzabile

MA IL GRASSO CORPOREO E’ COSI DISPREZZABILE?



 

Ritenuto per molti anni una specie di sacca o zavorra,

Distribuito nelle aree di maggior riferimento estetico quali; addome, giro vita, glutei

Il nostro grasso, .che ha mortificato e mortifica le proporzioni corporee di tante persone ,

ha goduto negli uitimi anni di una degna rivalutazione scientifica,. infatti l’adipe o tessuto adiposo è di due tipi: bianco e bruno.

Il primo si sviluppa maggiormente in epoca pre natale e si diffonde dopo la nascita;

E’ ubiquitario ma è maggiormente rappresentato a livello addominale, pericardico(intorno al cuore), renale, muscolare, mammario e sottocutaneo.

In rapporto al sesso ed all’età puo’ variare la sua distribuzione nel corpo. E’ la sede fondamentale di accumulo dei trigliceridi.

Il grasso bruno invece, ha una concentrazione elevata alla nascita e cala con l’avanzare dell’età. La localizzazione è prevalentemente addominale ed a livello del tronco.

La sua funzione è di produrre calore. Nei neonati poi mantiene la temperatura corporea in equilibrio:

Questa particolare funzione e denominata: TERMOGENESI e si attiva anche dopo l’assunzione di un pasto, riducendo cosi l’impatto di un aumentato introito calorico sul peso corporeo e sui depositi adiposi, disperdendo l’energia ricavata dai cibi sotto forma di calore.

Non a caso appena mangiato la temperatura corporea aumenta di circa 0,5/ 1 grado , proprio per questa forma di termogenesi port prandiale attivata dal tessuto adiposo bruno.

Quindi, la ridotta presenza di adipociti bruni nell’adulto, sembra essere uno dei tanti meccanismi patogenetici che stanno alla base dell’obesità.

Già nelle persone sovrappeso, il tessuto adiposo bruno, non riesce più a svolgere la funzione di utilizzo del grasso come “ carburante” per la produzione di calore, con conseguente aumento del peso corporeo e del tessuto adiposo bianco.

Ad ogni modo studi recenti hanno dimostrato che gli adipociti dei mammiferi (uomo compreso) possono trasformarsi da bianchi in bruni e viceversa.

La convivenza di queste due importanti differenziazioni cellulari è antitetica: quelle bianche accumulano lipidi(grassi) : quelle brune li bruciano e queste ultime sono anche in grado di variare nel numero, cioè nella loro quantità che può espandersi o restringersi al bisogno.

La scoperta di questi meccanismi biologici apre le porte a futuri sviluppi terapeutici, nel trattamento dell’obesità ma anche del sovrappeso: in linea teorica per debellarli sarebbe sufficiente aumentare il numero degli adipociti bruni .

Ma come agire in attesa di nuove conferme scientifiche?

Sulla stimolazione della termogenesi.

Come?

Elementare!

Svolgendo costantemente dell’attività fisica aerobica, es : camminare a passo lesto per 30-60 minuti almeno 3 volte a settimana

danzare con il partner od andare in bicicletta o nuotare.. considerando sempre lo stesso impegno medio settimanale di cui sopra.

Assumere solo se necessario e sotto il controllo di uno specialista con RAZIONALITA’ E RESPONSABILITA’, alimenti denominati nervini, dalle proprietà anoressizzanti (sopprimono l’appetito) e per l’appunto termogene (esaltano il consumo energetico dell’organismo). Solo apparentemente innocui non a caso denominate anche droghe nervine come :

Guaranà, caffè, cacao, estratti di thè, cola, arancio amaro, che sono molto utilizzate in campo dietetico, per la preparazione di prodotti energetici e dimagranti.

Comunque il loro utilizzo è sconsigliato in gravidanza, in allattamento, ai bambini sotto i 12 anni ed alle persone particolarmente sensibili alla loro azione.

 

 

 

Di Eleonora Quaranta

Dott. in Scienze Infermieristiche Facoltà di Medicina e Chirurgia UniRoma2

Master in Medicine Naturali      Facoltà di Medicina e Chirurgia UniRoma2

Perfezionamento in Floriterapia di Bach, Facoltà di Medicina e Chirurgia UniRoma2

Perfezionamento in Nutrizione e Benessere Facoltà di Farmacia UniMilano

Diploma in Naturopatia College of Naturopathic Medicine – Londra

estrazionie 16° Giro delle Contrade

     alt
Biglietti estratti

1° premio  biglietto serie B   n°  213

2° premio  biglietto serie A   n°  683

3° premio  biglietto  serie C  n°  573

4° premio  biglietto  serie  C  n°129

5° premio  biglietto  serie  A  n° 396

I premi potranno essere ritirati, presso la sede del Centro Socioculturale
Trivio” entro 60 giorni dal 07.08.2011

Per informazioni contattare il n° 333  9971744

 

Trivio Vinceeeee!!!!!

 

Trivio Vinceeeee!!!!!

 

Al torneo di calciotto, trionfa la squadra di Trivio battendo il Castellonorato con due perle di Angelo D’Urso una rete di Fabio Guglielmo e una di Vittorio Guglielmo.  Il torneo è iniziato con il doppio confronto tra Trivio e Penitro il 4 agosto e l’11 agosto, fino ad arrivare alla finale splendida di ieri sera. Sugli spalti del S. Nicola erano assiepati circa 500 spettatori, con una nutritissima rappresentanza di Triviesi, che si sono fatti sentire per l’intero incontro, senza mai smettere di incitare la squadra. Era presente mons. Don Antonio Punzo, quale Presidente del comitato di  S. Caterina di Castellonorato, promotore del torneo.Un ringraziamento è doveroso fare al nostro sponsor, il quale ha permesso di acquistare la divisa da calcio, l’ amico concittadino ANGELICO Angelo del Lido Lo Scoglio di Formia.

 

 

alt

 

Da sinistra Ottavio D’Urso Presidente della squadra, il consigliere Comunale Alberto D’Angiò, Alessandro Filosa del direttivo Centro Socio Culturale Trivio, Ivan De Martis, Nino De Meo accompagnatore, Luigi Saraniero allenatore, Rocco Nocella, Simone De Fusco, Giuseppe Filosa, Andrea Guglielmo, Raffaele Parente. In basso da sinistra Giancarlo D’Angiò mascotte, Simone Anfora, Pasquale Mastroianni,Angelo D’Urso, Vittorio Guglielmo, Gianfranco Saraniero, Fabio Guglielmo e Antonio Mastroianni.

 

Trivio 4    Castellonorato 0

 

 

alt

La squadra del Castellonorato

 

alt

l’ingresso in campo

 

alt

 

le squadre schierate in campo che salutano il folto pubblico.

 

alt

 

alt

 

Le squadre con l’arbitro Adriano Filosa che gli da le ultime raccomandazioni.

 

alt

 

la partita è finita le squadre si salutano affettuosamente dopo la dura battaglia.

 

alt

 

Iniziano i festeggiamenti, con alcuni suppoter che hanno inscenato un piccolo sparo di fuochi pirotecnici, che hanno concluso una magica serata per la squadra vincitrice.

 

alt

 

alt

 

Le priemiazioni, con il presidente del comitato organizzatore, Mons. don Antonio Punzo

 

alt

 

premiazione dei migliori realizzatori

 

alt

 

I tre cannonieri della squadra di Trivio che si sono aggiudicati il trofeo quali miglior realizzatore, con due reti ciascuno, Fabio Guglielmo, Antonello Filosa e Angelo D’urso.

 

alt

 

I trofei in mostra

 

alt

La premiazione al capitano del Castellonorato

 

alt

I nostri supporter che hanno incitato la squadra

alt

 

I tanti tifosi di Trivio presenti allo stdio S. Nicola di Castellonorato, anche Enrico Forte appena giunto da una missione all’estero, ci ha onorati della sua presenza e la squadra l’ha premiato con una vittoria.

alt

 

Pasquale Mastroianni con il trofeo.

 

alt

 

Gianfranco Saraniero il capitano della squadra con il trofeo.

 

alt

 

Andrea Guglielmo, sfortunato dopo il primo vittorioso incontro con il penitro 2-1, dove si è procurato in uno scontro fortuito con un compagno di squadra, una frattura al metatarso della mano destra, felice che i suoi compagni ce l’ hanno fatta lo stesso  dandogli la gioia di alzare  il trofeo in cielo.


alt

i due fratelli, Andrea e Vittorio Guglielmo che ieri ha realizzato uno splendido gool con un tiro che ha mandato la palla ad infilarsi all’incrocio dei pali.

alt

 

La squadra al completo con il trofeo appena conquistato, insieme al presidente del comitato organizzatore, Mons. don Antonio Punzo.

 

TRIVIESI D’AMERICA

RIUNIONE  TRIVIESI D’AMERICA  A NEW YORK


Il 7 Agosto, e’ stato un giorno di grande entusiasmo e emozioni. I Triviesi D’America hanno celebrato il ventesimo anniversario del circolo culturare di Trivio da Massapequa, New York, assieme al popolo Triviese.



 Alla festivita hanno partecipato in tanti, incluso Mastro Alessandro Treglia con le sue sculture e lavori in legno.  Nel corso della giornata, si e’ attivivata il primo collegamento web da New York a la piazza S. Andrea.   I nostri paesani d’America hanno gioito a vedere le immagini della loro gente e del nostro paesello trasmesse virtualmente e di aver potuto salutare in diretta i loro amici e familiari.  Veramente una grande emozione per tutti.  Un giorno da non dimenticare!

 

 

 

LA TORTA ITALOAMERICANA



PIAZZA S’ANDREA   …A CASA DI CARLO





IL COCOMERO E SEGNO DEL TRICOLORE?



MAESTRO ALESSANDRO TREGLIA E I SUOI CAPOLAVORI IN LEGNO


IMG 2692


IL MITICO AMERIGO

IMG 2702


TUTTI A PRANZO


alt


alt

alt


 MUSICISTI PER PASSIONE


CARLO E PASQUALE


alt


alt


COMPLIMENTI PER IL CARTELLONE


alt


SEL SEGNO DELLE  CALORIE


alt

 

 

 SINA  CRISTINA

alt

alt

alt

 

alt 

 

COLLEGAMENTO WEB

 

alt

 

BAU BAU  CI SONO ANCHIO

SUCCESSO DODO SUCCESSO

Un successo strepitoso e travolgente  la serata della presentazione del LIBRO. Un progetto messo quasi su per scherzo ma consolidatosi nel tempo. Un’opera  che i tre  soci del Centrosocioculturale hanno portato avanti con tanto impegno e passione.Siamo soddisfatti che il lavoro prodotto e’ stato unanimemente apprezzato , piccoli,grandi e adulti che hanno potuto ritrovare nelle pagine del libro un riferimento alle loro famiglie che e’ la storia del nostro paese.


STAFF

LE PAGGETTE


IL PUBBLICO


PROFESSORI    CARDILLO   SPARAGNA  TORTORA

ASS. LA MURA  E   TREGLIA


L’AUTORE DEL TESTO  GIANFRANCO MACELLONI

Una dotta e puntuale illustrazione del libro



IL FROF  TORTORA SI COMPLIMENTA

PER LA RIUSCITA DI QUESTO LIBRO



UN SALUTO DALL’AMICO ITALO



PREMIAZIONE A FRANCESCO

DINO DE MEO CI RECITA LA SUA POESIA


L’INOSSIDABILE  MAESTRO SETTIMIO


AURELIO FORTE



L’ENTUSIASTO PUBBLICO



CONCITTADINI TRIVIESI D’AMERICA


PIAZZA S’ANDREA …….NEL GIARDINO DI CARLO TREGLIA


TONI CHE A NOME DELLO STAFF TRIVIOAMICI

PREMIA IL PRESIDENTE




LA MEGATORTA

LO CHEF