Dal mese di Ottobre riprendono i corsi della scuola di teatro Bertolt

  Open day 17 Ottobre ore 17:00 

Dal mese di Ottobre riprendono i c

spettacololab1

orsi della scuola di teatro Bertolt Brecht fondata nel 1993, un vero punto di riferimento costante per la didattica teatrale per bambini, ragazzi ed adulti. Dopo aver festeggiato i 40 anni di attività, dopo il riconoscimento del Ministero per le attività ed i beni culturali come impresa di produzione, teatro di immagine e di figura, anche la scuola cresce moltiplicando i suoi corsi.spettacololab2 Continua la lettura di Dal mese di Ottobre riprendono i corsi della scuola di teatro Bertolt

FUNERALI DI PIETRO INGRAO

100 anni Pietro Ingrao ha condiviso una pagina.

FUNERALI DI PIETRO INGRAO

I Funerali di Stato si svolgeranno domani, Mercoledì 30 settembre, alle ore 11,00 in Piazza Montecitorio alla presenza delle Autorità dello Stato.

 

1461774_762475563766130_2047799370_n
Durante la cerimonia il Maestro Ambrogio Sparagna eseguirà alcuni canti popolari che Pietro Ingrao amava ascoltare.

Lo stesso giorno a Lenola (LT), alle ore 15 il paese accoglierà il feretro di Ingrao in Piazza Cavour, dove si svolgerà una cerimonia civile.
Piazza Cavour è la Piazza simbolo dove Ingrao tenne il suo primo, contestato, comizio nelle Elezioni del 1948 e poi nei successivi degli anni ’70 ed ’80.
Al termine della cerimonia civile il feretro sarà accompagnato in corteo fino al Cimitero Comunale dove Ingrao sarà tumulato nella cappella di famiglia.

Continua la lettura di FUNERALI DI PIETRO INGRAO

ALESSANDRO IZZI VINCE IL PREMIO PER RACCONTO INEDITO AL GIOVANE HOLDEN

ALESSANDRO IZZI VINCE IL PREMIO 

PER RACCONTO INEDITO AL GIOVANE HOLDEN

 

premiazione

Alessandro Izzi, critico cinematografico e drammaturgo, ha vinto il Primo premio per il Racconto inedito nella IX edizione del Premio Letterario Giovane Holden, con “Eva” una storia di guerra ambientata ai tempi del secondo conflitto mondiale.

La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso 26 settembre a Lucca e alla fine della stessa è stata presentata l’antologia dei racconti e delle poesie finaliste della sezione inedito dal titolo “I giovani di Holden”, pubblicata dai tipi della Giovane Holden edizioni.
Un riconoscimento molto importante, quello ottenuto dall’autore gaetano, perché il Premio Giovane Holden si è imposto con il tempo come uno dei concorsi più partecipati a livello nazionale. Erano, infatti, 1501 i partecipanti al concorso, di cui 319 concorrevano nella sezione racconto nel quale ha alla fine trionfato “Eva”.

Continua la lettura di ALESSANDRO IZZI VINCE IL PREMIO PER RACCONTO INEDITO AL GIOVANE HOLDEN

Amministrazione Comunale di Lenola ADDIO PIETRO!

foto di Amministrazione Comunale di Lenola.

ADDIO PIETRO!

E’ con immenso dolore che annunciamo l’improvviso decesso del compagno Pietro Ingrao, avvenuto presso la sua casa di Roma.

Ci stringiamo con affetto alla sua famiglia, alla sorella Giulia, ai figli Celeste, Chiara, Bruna, Renata e Guido e giungano a tutti loro le sincere condoglianze da tutti i compagni ed amici che lo hanno conosciuto e stimato.

La morte di Pietro Ingrao e’ una grande perdita per la Repubblica Italiana e crea un grande vuoto nella politica italiana.

FORMIA – Morte di Ingrao, Bartolomeo: “Un gigante del Novecento che non ha mai spezzato il legame con le sue radici”

“Un pezzo di ‘900, la storia della sinistra che, pur salda nei principi, ha saputo recitare un ruolo di primo piano nell’opera di modernizzazione del Paese. Un uomo libero, un intellettuale mai schiavo delle sue idee ed un uomo che ha amato Formia come pochi altri. Addio Pietro, non ti dimenticheremo”. Così il Sindaco di Formia Sandro Bartolomeo dopo la notizia della scomparsa di Pietro Ingrao.

“Sin dai tempi della formazione al Liceo Classico ‘Vitruvio Pollione’ – ricorda Bartolomeo – Ingrao ha avuto per Formia un sentimento profondo. Un gigante del Novecento italiano che non ha mai spezzato il legame con le sue radici. Formia gli ha dedicato significativi momenti di riconoscenza. Su tutti la cittadinanza onoraria conferitagli il 21 marzo 2014 dal Consiglio Comunale in occasione dei festeggiamenti per i suoi 99 anni”.

Qui Ingrao trascorse anni fondamentali. Ne parla nei suoi scritti come l’«Intitolazione della biblioteca del Liceo Vitruvio a Pilo Albertelli e Gioacchino Gesmundo» del 29 ottobre 1997 e il «Discorso» pronunciato nella Sala Ribaud del Comune di Formia il 18 novembre del 2004. Studiò al Liceo classico “Vitruvio Pollione” e lì nacquero i suoi primi interessi politici e l’amore per la libertà. Formia, diceva, “fu il primo luogo di una esperienza comune dove mi avvicinai ad una storia più grande, a misurarmi con una coscienza di Nazione, a interrogarmi sul senso della parola Europa; il vero inizio dell’apertura della mia mente sul mondo”. “Se penso – scriveva ancora – che in questa città era passato ed aveva soggiornato Antonio Gramsci, allora mi viene da pensare agli strani incroci della vita o ai segnali che ci sfiorano e anticipano cose che verranno dopo”.

I ricordi, la natura, “gli inverni dolci, il mare smaltato, la macchia mediterranea”. “Pietro non ha mai dimenticato Formia – conclude Bartolomeo – e Formia conserverà la sua memoria con la gratitudine e l’affetto che merita un personaggio della sua statura”.

Minturno: l’avvocato salvatore Forte nominato commissario di Forza Italia per le elezioni amministrative 2016 nella città di Minturno.

Il Senatore Claudio Fazzone ha nominato l’avvocato Salvatore Forte commissario di Forza Italia per le elezioni amministrative 2016 nella città di Minturno.
Questa scelta scaturisce, si legge nella lettera inviata da Fazzone a Salvatore Forte, dalla considerazione che ha sempre dimostrato grandi capacità e attaccamento al partito di Berlusconi.
Il Senatore é sicuro che l’avvocato riuscirà ad apportare il giusto contributo affinché si crei una squadra determinata, coesa sul piano programmatico e capace di fornire nella sua compagine punti di riferimento per i cittadini che credono nella possibilità di creare un futuro migliore.
Per Fazzone é necessario restare compatti, prevenire ed evitare i dissidi interni al partito che, nelle ultime amministrative nella città di Minturno, hanno portato al risultato di non riuscire ad eleggere alcun consigliere di Forza Italia e hanno causato la non percezione, da parte dei cittadini, della bontà del programma politico forzista.