LA LINEA DELLA MEMORIA Minturno – Spigno Saturnia, 24 Ottobre

LA LINEA DELLA MEMORIA
Settant’anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale
Minturno – Spigno Saturnia, 24 Ottobre – 8 Novembre 2015
12115608_10154271173604606_6112490782885113381_n
PROGRAMMA

Sabato 24 Ottobre, ore 10,30
Minturno, Parco Robinson
Inaugurazione Mostra “Uomini e armi sulla Linea Gustav”
Proiezione video “La Linea della Memoria”
Concerto della Piccola Orchestra di Fiati “Città di Minturno”
La mostra sarà aperta fino al 4 Novembre (aperta tutti i giorni: ore 10-12 / 17-19)

Domenica 25 Ottobre, ore 17,30
Spigno Saturnia, Scuola Elementare
Incontro con i testimoni superstiti al Secondo Conflitto Mondiale
“Omaggio ai Caduti”: Concerto de “Il Giardino della Pietra Fiorita” del Maestro Alessandro Parente

Sabato 31 Ottobre, ore 10,30
Santa Maria Infante
Deposizione della corona a ricordo dei caduti e della liberazione di Santa Maria Infante
Mostra fotografica “Armi ed eserciti” (presso l’ex Scuola Elementare)
La mostra fotografica sarà aperta fino al 4 Novembre (aperta tutti i giorni: ore 16-18)
Continua la lettura di LA LINEA DELLA MEMORIA Minturno – Spigno Saturnia, 24 Ottobre

RAFFAELE CAPOLINO RACCONTA QUANDO FU TRAFUGATA LA TESTA DELLA STATUA DI MARCO TULLIO CICERONE

QUANDO FU TRAFUGATA LA TESTA DELLA STATUA DI MARCO TULLIO CICERONE DAL MUSEO ARCHEOLOGICO DI FORMIA

 

10154478_185912055077757_8488531668862160126_n

Nel 1988, dal Museo Archeologico Nazionale di Formia, venne trafugata la testa ,di cui alla foto, posizionata sul reperto inv. 15423  in posizione di nudita’ eroica , come ben vedete.
La notizia andò il giorno dopo su tutti i giornali nazionali e locali.
Alla visione delle immagini pubblicate dai giornali, due famosi studiosi di storia e arte romana, nonché professori universitari ,Filippo Coarelli e Paul Zanker , riconobbero, quasi con certezza, in quella testa trafugata il volto maturo di Cicerone, negli ultimi anni della sua vita finita tragicamente a 63 anni. I due studiosi parlarono di volto scolpito ” nella tarda maturità ” della vita del grande Oratore.
11148338_185912078411088_1952130223903384747_n

Purtroppo la testa trafugata non fu più ritrovata e fu ,sicuramente, un danno enorme per il nostro patrimonio archeologico.
Sarebbe stato il reperto più osservato del nostro ,pur ancora , meraviglioso Museo Archeologico.

Continua la lettura di RAFFAELE CAPOLINO RACCONTA QUANDO FU TRAFUGATA LA TESTA DELLA STATUA DI MARCO TULLIO CICERONE

NUOVO ATTESTATO QUALITA’ A FLORAPI DI GUGLIELMO GIULIANO

 

12122667_10207941090234985_873245112758539811_n10296582_10203580714788324_7999211538627576923_n

altra piccola soddisfazione x il lavoro svolto

DISPONIBILE IL NUOVO MIELE 2015 DI FLORAPI

Le nostre api sono liete di annunciarvi che sono disponibili i nuovi mieli 2015 di FLORAPI: acacia,agrumi,millefiori primaverile,eucalipto,millefiori d ‘estate e a breve l’erica.

EFFETTUIAMO ANCHE CONSEGNA A DOMICILIO GRATUITA NEI COMUNI DEL SUD PONTINO (ordine minimo 4kg).
info. 3475401538

 

Continua la lettura di NUOVO ATTESTATO QUALITA’ A FLORAPI DI GUGLIELMO GIULIANO

RAFFAELE CAPOLINO FORMIA RACCONTA IL CISTERNONE ROMANO DI CASTELLONE

QUELLA VOLTA CHE IO E QUINTINO (il papà di Augusto Ciccolella) SCENDEMMO NEL CISTERNONE ROMANO DI CASTELLONE

Fatto realmente accaduto negli anni ’50

foto di Capolino Raffaele Formia.

Prima degli anni ’50 , nessuno a Castellone sapeva dell’esistenza di una cisterna sotterranea, ma noi ragazzi del quartiere di S. Anna qualche cosa avevamo intuito. Lasciando cadere dal foro di un tombino di ferro sulla strada di Via della Torre, pietre grandi come una noce, sentivamo un tonfo nell’acqua dopo un bel po di secondi. Pensavamo ci fosse un pozzo o qualcosa del genere, ma mai potevamo pensare che stavamo giocando sopra una cisterna di 1.600 metri quadrati.

Continua la lettura di RAFFAELE CAPOLINO FORMIA RACCONTA IL CISTERNONE ROMANO DI CASTELLONE

Luci rosa sulla tomba di Tulliola Lotta al tumore della mammella

La tomba di Tulliola illuminata di rosa

Lotta al tumore della mammella, luci rosa sulla tomba di Tulliola

19/10/15 – La vista dalle alture dell’Acerbara ha attratto l’attenzione di molti. Quel monumento di pietra illuminato di rosa è la tomba di Tulliola, la figlia prediletta di Cicerone morta in giovane età.

Con questa iniziativa il Comune di Formia ha aderito alla campagna mondiale “Nastro Rosa 2015”, promossa dalla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Nazionale) per sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella.
Continua la lettura di Luci rosa sulla tomba di Tulliola Lotta al tumore della mammella