TERMINATO IL PARCO GIOCHI A TRIVIO OGGI POMERIGIO ARRIVA STRISCIA

ASS.Giovanni D’angiò CI PENSI LEI:
TRIVIO NON HA NULLA DESTINATO ALLA CRESCITA DEI BAMBINI.

LE PAROLE DEL SINDACO INERENTE IL PROGETTO BAMBINI PRESENTATO QUESTA MATTINA:

 

“Siamo molto legati al progetto – sostiene il Sindaco Sandro Bartolomeo -, convinti del fatto che
per incidere sul futuro bisogna innanzitutto lavorare sull’educazione e la formazione delle nuove generazioni. Dobbiamo coinvolgere i bambini se vogliamo guardare oltre il presente. Dobbiamo contribuire a costruire una città più vivibile che privilegi la pedonalità ed offra spazi per il gioco e la socializzazione. Vogliamo che Formia sia costituita da cittadini sempre più consapevoli, che sin da piccoli imparino a mettersi in gioco, ad offrire il proprio contributo di idee e di impegno. Dobbiamo lavorare per creare le condizioni affinché tutto questo avvenga. I bambini vanno sì protetti ma non ingabbiati, vanno incoraggiati e seguiti, stimolati e coinvolti.

OGGI 1° APRILE

TERMINATO PARCO GIOCHI A TRIVIO

OGGI 1 APRILE 2016

 

images

 

il-parco-giochi

A TUTTI I BAMBINI E RAGAZZI DI TRIVIO SIAMO STANCHI DI SENTIRE CHIACCHIERE

Questo è il progetto della Regione – conclude il primo cittadino – e questo è il motivo per cui il Comune di Formia ha deciso
GRAZIE SINDACO!!!

FORMIA – Nuovi siti archeologici,

12920473_1387533811272272_5333034226162405599_nFORMIA – Nuovi siti archeologici, l’inaugurazione il 10 aprile

Mancano pochi giorni all’apertura al pubblico dei Criptoportici di Piazza Vittoria e del complesso archeologico di Caposele. I siti, riportati all’antico splendore grazie ai fondi europei, saranno inaugurati domenica 10 aprile.

Il programma. Un’intera giornata dedicata alla grandezza dell’antica Formiae. Dalle ore 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 sarà possibile effettuare visite guidate accompagnate da degustazioni di prodotti tipici locali. Per info e prenotazioni contattare l’Associazione culturale Lestrigonia (tel. 339.2217202 – 339.4031227; email: info@lestrigonia.it; Facebook: Assculturale lestrigonia”). Collaborano all’evento il Liceo “Pollione-Cicerone”, l’Istituto Tecnico Economico-Statale “G. Filangieri” e l’Istituto Alberghiero di Formia “A. Celletti”.

Il sito di Piazza Vittoria. Il criptoportico, riportato alla luce durante i lavori di sistemazione della piazza, costituiva la base di una sontuosa villa romana risalente al I secolo a.C., adagiata sul mare e dotata di pareti affrescate da motivi geometrici, vegetali e animali. Tra la muratura in opera incerta sono affiorati i resti di mura a blocchi squadrati risalenti ad un periodo antecedente. I lavori si sono rivelati particolarmente complessi a causa dell’ubicazione dei beni. Per preservare l’integrità delle strutture si è provveduto a costruire coperture adeguate e a studiare un percorso di visita in grado di garantire la piena fruibilità dell’area. L’introduzione di un sistema di passerelle ed ingressi ha richiesto un ampliamento degli scavi iniziali.

Complesso di Caposele. L’altro grande intervento finanziato con i fondi del Plus “Appia via del Mare” ha portato alla completa riqualificazione dell’area archeologica di Caposele, adiacente l’omonimo porticciolo. Un sito suggestivo risalente alla Roma tardo repubblicana. La gran parte dei resti visibili sono raccolti attorno ad uno spazio di impianto trapezoidale che misura circa 500 metri quadri e il cui perimetro è definito da quattro corpi di fabbrica connessi ad una ricca domus suburbana dietro ai quali è stato realizzato un anfiteatro capace di 300 posti a sedere che ospiterà spettacoli e manifestazioni all’aperto.

“Quelli che presto inaugureremo – spiega Eleonora Zangrillo, Assessore ad Opere Pubbliche e Turismo -, sono due siti storici di grande interesse culturale e, siamo certi, fortemente attrattivi anche dal punto di vista turistico. L’anfiteatro di Caposele sarà utilizzato sin dall’estate per gli eventi della programmazione culturale. Il sito di Piazza Vittoria, gestito dal Comune, sarà inserito in un percorso che coinvolgerà l’intero patrimonio archeologico di Formia”.

“Formia – sostiene il Sindaco Sandro Bartolomeo – continua a stupire con le sue ricchezze nascoste. Lo dico da sempre: questo è il petrolio della città. Il passato romano, il suo patrimonio di vestigia e monumenti, sono un’eredità che dobbiamo essere in grado di preservare e valorizzare per il futuro culturale, sociale ed economico della città. Abbiamo seguito il percorso del Plus accompagnandolo con impegno fino alla sua completa definizione. Decideremo presto le modalità per rendere questi straordinari siti visibili a tutti e in modo stabile. Con lo scavo di Gianola e le nuove attrattive del museo  archeologico si accresce ulteriormente l’offerta  culturale di questa città. Aspettando la Villa di Cicerone – conclude –, si tratta già di uno splendido risultato”.

FORMIA-PASSEGGIATA IN QUATTRO LUOGHI DELLA CITTA’NELLA FORMIA ROMANA”

“CONOSCIAMO LA CITTA” 2016-03-30 (1)

Anche Domenica 3 Aprile 2016 si terrà la passeggiata  “A PIEDI NELLA FORMIA ROMANA”  con l’Associazione Formia Turismo. Visitatori ,Cittadini  e Turisti potranno visitare  gratuitamente 4 luoghi simbolo della Città.In questa prima domenica del mese di Aprile il percorso prevede  gli scavi sotto la Chiesa di Sant’Erasmo, Il  Cisternone  Romano,il Mausoleo di Cicerone  e Il museo Archeologico Nazionale dove si potrà  anche ammirare un pregevole struttura  di marmo bianco,recentemente restaurata,raffigurante una doppia immagine di Apollo. Sarà bello ascoltare la storia del fortunoso rinvenimento e l’ambivalenza divina che rappresenta. Il punto d’incontro per la passeggiata è alle 10 davanti all’ingresso del Museo,al piano terra del Municipio. I volontari vi aspettano. E’ preferibile prenotare ai numeri 349.5328280 oppure 339.1842560.Chi arriva in macchina può parcheggiare gratuitamente al Molo Vespucci (Porto Grande di Formia) e raggiungere a piedi il Museo (300 metri). Per ogni info o dettaglio,mandare una mail a:formiaturismo@gmail.com

CENTROSOCIOCULTURALE SIAMO DI TRIVIO VOGLIAMO RISPETTO

Parco giochi gratuito a Trivio, centro socioculturale: “Benefici per quartiere non siano schiavi di pochi”

TRIVIO CAMPO CALCETTO

La pubblicazione di un nostro approfondimento riguardo alla realizzazione di un’area giochi a Trivio da parte del Comitato X Trivio – con una minima spesa per il Comune di Formia, perchè da effettuarsi grazie a sponsorizzazioni private, così da dotare il quartiere finalmente di un’area giochi per i più piccoli, per la prima volta nella sua storia,aveva raccolto da subito la protesta di un cittadino in particolare. Che perciò ci ha scritto chiedendo la pubblicazione del suo intervento al quale abbiamo deciso di dar voce per “par condicio”.

A quella replica ne arriva ora un’altra da parte del centro socioculturale di Trivio che oltre a rispondere al signor Vincenzo Marfella spiega le motivazioni di quella precisazione tanto contraria alla realizzazione dell’area giochi. Ecco il testo della nota.

In riferimento alle considerazioni pubblicate nel vostro sito ieri (24 marzo, ndr) sul campetto polivalente e l’area giochi di Trivio ci preme precisare quanto segue:

Trivio non è abitata e tantomeno frequentata da “orde di scalmanati”, il campetto polivalente chiuso da più di tre anni per futuri lavori, si spera quanto prima di entrare in funzione, in quanto è un diritto sacrosanto che non può essere tolto a nessuno.

I ragazzi che fino a quella data di tre anni e più non hanno causato fantomatici danni alla salute dei residenti e tantomeno danni psico fisici minando il loro equilibrio. Il campetto polivalente è parte integrante di quel progetto, e si giova precisare ai signori confinanti che quando hanno acquistato la casa confinante al campo polivalente, erano coscienti di cosa stavano per fare, le raccolte firme fatte dai signori confinanti non potrà far cambiare la sua destinazione d’uso. Il Comune e l’amministrazione “devono” quanto prima consegnare ai cittadini triviesi quel campo così da poter permettere ai ragazzi del posto di poterci giocare. Chi andrà a gestire il campo farà un regolamento idoneo, facendo si che non si venga a dire che non si potrà utilizzare quel campo, già da troppo tempo inutilizzato.

Poco distante dal campo, vi è un terreno comunale pianeggiante e facile da raggiungere. La volontà dei triviesi è che possa essere dotato di un’area giochi, tanto più che Trivio ne risulta sprovvisto, e ben vengano i contributi da parte di cittadini volenterosi che aspirano a migliorare il nostro territorio collaborando con l’amministrazione. Le associazioni che operano a Trivio, ed in particolare la scrivente non hanno mai preteso alcunchè dalle varie amministrazioni per i lavori e opere realizzate sul nostro territorio. Clientelismo di cui si fa cenno nella replica all’articolo non ci appartiene, ma al contrario cerchiamo di collaborare per raggiungere obiettivi che gratificano i nostri luoghi di nascita e abitativi.

Per quanto riguarda le opere di urbanizzazione, messa in sicurezza delle strade, l’illuminazione mancante e quantaltro sono problematiche serie cui l’amministrazione deve farsi carico e trovare giuste soluzioni, nonchè di far rispettare le norme sulla sicurezza stradale.