PRESENTAZIONE LIBRO Il coraggio di vivere

* * *

Isola del Liri
Il coraggio di vivere13516672_1467749973250655_2610804766106584666_n

Sarà presentato giovedí, 30 giugno, alle 18,00, a Isola del Liri (FR), Sala Consiliare, Via San Giuseppe, n. 1, il romanzo “Il coraggio di vivere” di Adriana Panza (Edizioni Eva, Venafro 2016, pp. 192, € 15, ISBN 978-88-97930-82-2).
L’evento è organizzato sotto l’egida del Comune di Isola del Liri, con la collaborazione delle Edizioni Eva di Venafro e del mensile letterario e di cultura varia “Il Foglio volante – La Flugfolio”.13567149_1467749696584016_9027552649993056255_n
Il programma prevede, dopo il saluto del Sindaco di Isola del Liri Vincenzo Quadrini e di altre autorità, interventi di Amerigo Iannacone (Scrittore, Editore), Giuseppe Napolitano (Poeta, Prefatore del libro), Aldo Cervo (Scrittore, Critico letterario), concluderà l’Autrice. Condurrà la serata la Dott.ssa Maria Debora Bonvenga (Scrittrice).

Adriana Panza, docente in pensione, vive a Isola del Liri, in provincia di Frosinone, dove ha dedicato gran parte della sua vita alla scuola e ad attività extra-scolastiche. Sensibile ad ogni espressione artistica, si diletta di fotografia, pittura, “collage”, recitazione, ricerche storico-folcloristiche e poesia. È durante i suoi viaggi, soprattutto in Africa, dove l’artista ha provato le piú forti emozioni, che ha maturato l’esigenza spirituale di rappresentare istintivamente squarci del proprio vissuto sia col pennello sia mediante la tecnica del “papier collé a strappo” sia con la penna. L’effetto creativo finale, del tutto originale conferisce alle immagini e alle parole particolare ricchezza cromatica e vivacità espressiva da cui traspare, pur nella semplicità naïve, amore per la vita e vera poesia.
Ha partecipato a diverse mostre d’arte come “Donne in Arte” e “Vivere i Castelli”, manifestazioni organizzate in diverse città laziali, ricevendo attestati di merito, targhe e medaglie in molte di esse.
Ha pubblicato, oltre al romanzo che si presenta, i seguenti libri:
– Briciole (Ed. Eva, Venafro 2006), Poesie;
– Tra storia e vita (Ed. Eva, Venafro 2014), Romanzo;
– Il sogno e la realtà (Ed. Eva, Venafro 2015), Romanzo.
Sue poesie sono state pubblicate in raccolte antologiche e su riviste.
Da molto tempo fa parte del gruppo “Poeti Ciociari” e interviene ad incontri poetici – scrive Amerigo Iannacone in prefazione – durante i quali declama i suoi versi sia in lingua sia in vernacolo.

Scrive, tra l’altro, in prefazione, Giuseppe Napolitano: «L’autrice di queste memorie private, “tra storia e vita” (Tra storia e vita è il titolo di un altro suo libro simile a questo), vuole proprio sottolineare quanto le vicende familiari siano determinate dal corso generale degli eventi, e insieme questi, i grandi fatti che fanno la Storia con la maiuscola, devono comunque tener conto dei tanti fatterelli della gente comune. La vita di una persona non è mai solo la sua, così la storia di un Paese è la somma di tante vite, e alla fine si deve guardare avanti e indietro al tempo stesso, e di lato anche, se si vuol crescere sicuri, se si vuole provare a costruire su terreno stabile. […] Gli anni vissuti in Somalia – già lo sappiamo, se di Adriana abbiamo letto altre storie – furono particolarmente intensi e ricchi di soddisfazioni (nonostante il terribile lutto da cui parte in quest’occasione la cronaca familiare della nostra autrice, sconvolta per la perdita di marito e figlioletto in un incidente di montagna). Figlia di un benemerito della cultura e della divulgazione culturale, in un Paese arretrato e privo di identità linguistica, Adriana maestra in terra straniera si trova infatti lei stessa a combattere per la crescita dei suoi piccoli allievi».