Dopo l’apertura a Formia del primo pozzo , quello dei 25 ponti.

Risultati immagini per POZZO 25 PONTI

COMUNICATO STAMPA

1 giorno fa
696 × 462 – latinaquotidiano.it

MARIARITA  MANZO

Si susseguono in queste ore gli annunci e gli evviva , dopo l’apertura a Formia del primo pozzo , quello dei 25 ponti.

Si ignora , invece, l’ipotesi di convocazione di un Consiglio comunale straordinario.

I rubinetti in molte zone e in molte, troppe  ore della giornata continuano ad essere ingenerosi, prolungando una crisi  idrica che ha lasciato tutti dentro una insostenibile sofferenza .

La tensione ha raggiunto livelli di insopportabilità ed  intolleranza  che si sono manifestate, con tutto il carico di rammarico e di disagio , anche  nell’iniziativa che ha portato la cittadinanza a scendere in piazza e a bloccare il traffico stradale . Come è ormai noto,  a seguito di queste ,  sono scattati DENUNCE a carico di alcuni partecipanti.

A questi ultimi abbiamo, come movimento politico, espresso la nostra piena  SOLIDARIETA’;  abbiamo condiviso  le ragioni della protesta  e  riteniamo che le condizioni di vita che siamo stati tutti costretti a subire abbiano giustificato  quanto accaduto.

E’ mancata, da parte delle istituzioni, nonostante alcuni interventi messi in atto, tra questi l’attivazione del pozzo, la capacità di affrontare con determinazione il problema, è mancata la volontà politica di di scendere in campo con una azione forte e  vera di rottura  nei confronti del gestore .E nemmeno una dichiarazione di vicinanza ai cittadini per la denuncia che ha raggiunto alcuni di loro ha rotto il silenzio.

DENUNCE a carico di alcuni partecipanti. A questi ultimi abbiamo, come movimento politico, espresso la nostra piena  SOLIDARIETA’;  abbiamo condiviso  le ragioni della protesta  e  riteniamo che le condizioni di vita che siamo stati tutti costretti a subire abbiano giustificato  quanto accaduto.

E’ mancata, da parte delle istituzioni, nonostante alcuni interventi messi in atto, tra questi l’attivazione del pozzo, la capacità di affrontare con determinazione il problema, è mancata la volontà politica di scendere in campo con una azione forte e  vera di rottura  nei confronti del gestore .E nemmeno una dichiarazione di vicinanza ai cittadini per la denuncia che ha raggiunto alcuni di loro ha rotto il silenzio.

Misurandosi con  tale   incomprensibile chiusura delle istituzioni ,  la cittadinanza stessa , ancora una volta spontaneamente, raccogliendo in poche ore circa settecento firme , ha chiesto la convocazione di un Consiglio comunale straordinario a Formia.

Ciò affinchè fosse esternato , da parte dell’Amministrazione comunale, almeno un sentimento di solidarietà e di vicinanza alla cittadinanza nel suo complesso e più in particolare ai cittadini sottoposti ad indagini  da parte delle autorità giudiziarie.

Noi aggiungiamo che la solidarietà non basta e che il Consiglio comunale, in virtù del ruolo che svolge , avrebbe dovuto e ancora , sia pur tardivamente , può , farsi  promotore  di un ATTO POLITICO .