Storie di famiglia: Gli Aniballe da Castro dei Volsci a #Maranola La famiglia #Aniballe

Storie di famiglia: Gli Aniballe da Castro dei Volsci a #Maranola

La famiglia #Aniballe (nella storia Anniballe, d’Ahttps://www.facebook.com/photo.php?fbid=10156565901533304&set=pcb.10156565903678304&type=3 nniballe o Niballe) sono una famiglia originaria di Castro (oggi Castro dei Volsci, FR). Un ramo col nome Aniballo prolificò a Napoli (a cui lo stemma araldico seicentesco allegato si riferisce) anche se non si può dire se si tratta della stessa famiglia o no. Oggi la famiglia, estinta nel luogo di origine, è esclusivamente presente nel territorio di Maranola (Formia). Il primo a trasferirsi stabilmente qui, e quindi da indicarsi come capostipite di tutti quelli che oggi portano questo cognome fu Pietro Paolo Aniballe. Questi, nato all’inizio del 1700 a Castro (allora diocesi di Veroli) era figlio di Domenico. I suoi fratelli Bernardo e Susanna non ebbero discendenza e molto probabilmente Pietro Paolo era l’ultimo della sua famiglia con questo cognome. Dai registri risulta però che la famiglia era di li originaria essendo presente a Castro sin dal 1500.

Pietro Paolo, che faceva il carbonaio, arrivò dunque a Maranola, e qui si sposò nel 1726 con Angela De Meo (figlia di Biasio), nella Chiesa di San Nicola in Militis a Campovotrece, dove la coppia si stabilì a vivere. Questa Chiesa oggi scomparsa, come ci racconta l’amico Claudio S Filosa, era presente nella piazzetta di Campovotrece, dopo la guerra fu trasformata in bottega ed oggi in civile abitazione. La coppia possedeva alcuni pezzi di terra a Gorzanello e a Ponte Cavallaro. Pietro Paolo e Angela ebbero diversi figli (come ci riferisce il Catasto Onciario di Maranola ripubblicato dal Ricciardi) tra cui: l’inabile Domenico, nato nel 1727 (avo materno di chi vi scrive), Catarina, Alessandro e Maria.
Da qui la famiglia si radicò in Maranola ma non si ramificò poi molto. Oggi infatti sono poche decine di persone a Formia a portare questo cognome e sono per la maggior parte tutti discendenti dai quattro fratelli, figli di Francesco (nato nel 1807): Erasmo (Cav. di Vittorio Veneto), Giovanni (Cavaliere di Vittorio veneto, due volte ritratto come zampognaro dal pittore Antonio Sicurezza), Giuseppe e Arcangela.
Daniele Elpidio Iadicicco

Francesco Aniballe Marco AniballeMattia AniballeGiovanni AniballeAssunta AniballeAngela AniballeGiovanni AniballeAssunta AniballeGloria AniballeMaurizio Aniballe Claudio S Filosa Raffaele Capolino Mirella Schiappelli Lino Sorabella Raffaele Fabrizio Castro dei Volsci Pro loco Castro dei Volsci Gerardo De Meo Claudio S Filosa Antonio Forte Antonio Maranolaclick Maranolarmonica Festival La Zampogna-Maranola Maranolesi Maranolesi D’America Maranola Formia Arcipretura di Maranola Parrocchia San Luca Ev.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *