Festival “La Zampogna” XXIV Edizione 14 – 15 gennaio 2017 | Maranola (LT)

 

Festival “La Zampogna” XXIV Edizione

14 – 15 gennaio 2017 | Maranola (LT)

Si rinnova a gennaio l’appuntamento con uno dei festival più importanti in Italia nel panorama della musica popolare e della world music: La Zampogna – Festival di Musica e Cultura Tradizionale.

Giunto alla XXIV edizione, e in programma a Maranola i prossimi 14 e 15 gennaio, il Festival coinvolgerà un gran numero di studiosi, musicisti, liutai e un appassionato pubblico, confermando quanto sia forte ed in costante aumento, l’attenzione verso questo fondamentale strumento della tradizione popolare italiana.

Molti sono gli artisti presenti nel programma di concerti e di seminari e tanti i suonatori tradizionali e giovani interpreti di zampogna e ciaramella provenienti da tante regioni italiane e dall’estero che affolleranno le strade del centro storico del paese.

Ma il Festival è anche un’occasione unica per avere un contatto diretto con alcuni tra i liutai più importanti della penisola, attivi come costruttori di zampogne, pive, ciaramelle, bombarde, tamburelli e altri strumenti tradizionali.

La mostra-mercato di liuteria tradizionale di Maranola è considerata infatti tra gli appuntamenti più rilevanti del settore e una tappa obbligata per chi intende acquistare strumenti musicali, oggettistica tradizionale, attrezzi di uso pastorale legati al mondo della zampogna e degli zampognari.

NOTE SUL PROGRAMMA

Per l’edizione 2017 un focus sarà dedicato agli strumenti musicali costruiti con metalli e pietre: un affascinante mondo di campane, campanacci, triangoli, sistri, scacciapensieri, etc. e pietre sonore.

Un’eccezionale orchestra di campanacci accompagnerà alcune fasi cruciali della manifestazione e queste tematiche saranno parte centrale dei Seminari di Studi e della Mostra di Strumenti.

E molti i musicisti ospiti invitati a formare il programma dei concerti con zampogne, pive e ciaramelle che arriveranno da tante regioni italiane e dall’estero per ricreare quel volano di energia e cultura popolare che da sempre caratterizza l’evento maranolese.

Il Premio Speciale Artista sarà assegnato a una delle più importanti musiciste del folk italiano: Giovanna Marini e alla Famiglia Seivane, la più importante liuteria spagnola che ha contribuito alla rinascita e all’affermazione della gaita in Galizia. Tra l’altro Susana Seivane, giovane e pirotecnica musicista conosciuta a livello internazionale sarà una degli ospiti stranieri insieme al solista di sordellina Jean-Pierre Van Hees, dal Belgio. Confermata per l’edizione 2017 il Premio giovani musicisti attraverso il quale il Festival, intende promuovere ragazzi e ragazze interessati agli strumenti musicali della tradizione popolare. Il premio è sostenuto da due delle più importanti Associazioni di categoria degli Autori ed Editori musicali italiani, ACEP ed UNEMIA, promotori anche del convegno Brani popolari e diritto d’autore.

Tra i gruppi segnaliamo gli emiliani Enerbia, il Trio di Zampogneria, che presenterà il loro primo e acclamato disco, i ciociari Radici Popolari e tanti altri. Una nota particolare merita senza dubbio la presentazione dell’arte campanaria, con originalissimo concertino di campane e zampogne, realizzata da Don Francesco Ferro.

In occasione del Festival è prevista una sezione dedicata esclusivamente ai ragazzi con lezioni-concerto sul mondo pastorale.

Tutto questo e molto altro al Festival “La Zampogna”: un evento assolutamente da non perdere.

Sabato 14 Gennaio

Centro Studi ”A. De Santis” Torre Cajetani- h. 18.00 SEMINARIO/PROIEZIONI

Pietre e Metalli a cura di Archivio Aurunco

Liuteria Meccanica Rotabile Proiezione video

Chiesa San Luca – 20.00 CONCERTO di APERTURA

ZAMPOGNARI & MUSICANTI

Radici Popolari – Jean-Pierre Van Hees – Soffi d’ancia

Piazzale Torre Cajetani – 21.00 FESTA SAPORITA

LE VIRTU’ & LE BIFERE

Canti e balli con degustazione di prodotti tipici

Domenica 15 Gennaio

Mostra-Mercato di Strumenti Musicali

Percorsi enogastronomici

Piazza A. Ricca- h. 10.00  MUSICA del BUON MATTINO

Musiche di Processione con Zampogne & Campanacci

 

Madonna degli Zampognari – h. 10.30CANTI VOTIVI

Voci del Trebbia con Maddalena Scagnelli

 

Piazzale Torre Cajetani – h. 11.30 MOSTRA-MERCATO

Apertura Stands

 

Centro Studi ”A. De Santis” Torre Cajetani- h. 11.30 CONVEGNO DI STUDI

Brani popolari e diritto d’autore a cura di ACEP – UNEMIA – L’ASSOCIAZIONE

 

Gliu Campanaro- h. 14.00  ARTE DEL SUONO

Inaugurazione opera campanaria

 

Centro Studi ”A. De Santis” Torre Cajetani- h. 14.30-17.00 SEMINARI DI STUDI

Musette Barocca e Sordellina Napoletana a cura di Jean-Pierre Van Hees

Il friscaletto siciliano a cura di Pietro Cernuto

Arte Campanaria a cura di Don Francesco Ferro

 

Chiesa San Luca – h. 15.00-17.00 CONCERTI

ENERBIA (Le Quattro Province)

SUSANA SEIVANE (Galizia)

ZAMPOGNERIA “Fiumerapido” (Valcomino) a cura di Ciro De Rosa – Blogfoolk

 

Chiesa S. Maria ad Martyres

FESTIVAL SEZIONE RAGAZZI. Il mondo dei Pastori

 

Chiesa SS. Annunziata – h. 17.30  GRAN CONCERTO

IL BORDONE SONORO

Zampognari dei Monti Aurunci, Ausoni, Mainarde

Le Campane di Don Ferro

Premio Giovani Musicisti (a cura di ACEP-UNEMIA)

Premio Speciale Artista “LA ZAMPOGNA 2017”

a Giovanna MARINI e Famiglia SEIVANE

 

Centro Studi ”A. De Santis” Torre Cajetani MOSTRA

La forgia dei suoni a cura di Liuteria Meccanica Rotabile

 

Chiesa S. Maria ad Martyres

FESTIVAL SEZIONE RAGAZZI. Il mondo dei Pastori

 

Un progetto di Ambrogio Sparagna e Erasmo Treglia per ARCHIVIO AURUNCO

 

in collaborazione con

COMUNE DI FORMIA – EUROPEAN FORUM OF WORLD MUSIC FESTIVALS – ACEP/UNEMIA – L’ASSOCIAZIONE

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA DI ROMA – SALAMANDRINA –RE.FO.LA. RETE DEL FOLKLORE NEL LAZIO

ENTE PARCO REGIONALE MONTI AURUNCI – ENTE PARCO REGIONALE RIVIERA D’ULISSE –

XVII COMUNITA’ MONTANA

Edizione gemellata con

FESTIVAL “IL LAGO CANTATO” (Giulianello-LT) – VILJANDI FOLK MUSIC FESTIVAL (Viljandi-Estonia)

FESTIVAL “LOLLAS” (Villaputzu-CA) – FESTIVAL “FLAUTO E ARTI BEDUINE” (Bouarfa-Marocco)

 

Media Partnership

www.blogfoolk.com

www.musicapopolareitaliana.com

 

Web: www.lazampogna.it

Mail: info@lazampogna.it

FB: www.facebook.com/lazampogna

Cancella iscrizione

Finisterre srl – Via Macedonio Melloni, 9 – 00146 Roma – Telefono: +39 338 6263549 – Email: info@finisterre.it

LIUTERIA MECCANICA ROTABILE AL FESTIVAL DELLA ZAMPOGNA 2017

L'immagine può contenere: 1 persona, montagna, barba, spazio all'aperto e natura

Festival La Zampogna-Maranola a Festival La Zampogna 2017

LIUTERIA MECCANICA ROTABILE

Finalmente in scena gli originalissimi strumenti musicali in ferro forgiati nell’officina di Toni Guglielmo di Maranola (LT).
Il suo straordinario percorso di meccanico/liutaio, così come la genesi dei suoi strumenti musicali, dai materiali della carrozzeria e del motore delle automobili agli oggetti del suono, saranno raccontati attraverso un documentario su questa sua esperienza e con performance che vedranno in azione l’orchestra di campanacci promossa da Ambrogio Sparagna.
Da notare infine l’installazione di una vera e propria opera d’arte realizzata da Toni Guglielmo, sotto la supervisione dell’artista Carlo De Meo, che sarà donata alla città e collocata nell’area cosiddetta del “Campanaro”.

Festival della Zampogna, a Maranola 14 e 15 gennaio 2017

dsc_6304

Mercoledì 04 Gennaio 2017 18:16

 

Si rinnova il 14 ed il 15 Gennaio a Maranola di Formia (Lt) l’appuntamento con uno dei festival più importanti in Italia nel panorama della musica popolare e della world music: La Zampogna – Festival di Musica e Cultura Tradizionale. DSC_3717

Giunto alla XXIV edizione, e in programma a Maranola i prossimi 14 e 15 gennaio, il Festival coinvolgerà un gran numero di studiosi, musicisti, liutai e un appassionato pubblico, confermando quanto sia forte ed in costante aumento, l’attenzione verso questo fondamentale strumento della tradizione popolare italiana. Molti sono gli artisti presenti nel programma di concerti e di seminari e tanti i suonatori tradizionali e giovani interpreti di zampogna e ciaramella provenienti da tante regioni italiane e dall’estero che affolleranno le strade del centro storico del paese.

 

Ma il Festival è anche un’occasione unica per avere un contatto diretto con alcuni tra i liutai più importanti della penisola, attivi come costruttori di zampogne, pive, ciaramelle, bombarde, tamburelli e altri strumenti tradizionali.La mostra-mercato di liuteria tradizionale di Maranola è considerata infatti tra gli appuntamenti più rilevanti del settore e una tappa obbligata per chi intende acquistare strumenti musicali, oggettistica tradizionale, attrezzi di uso pastorale legati al mondo della zampogna e degli zampognari.

Per l’edizione 2017 un focus sarà dedicato agli strumenti musicali costruiti con metalli e pietre: un affascinante mondo di campane, campanacci, triangoli, sistri, scacciapensieri, etc. e pietre sonore.Un’eccezionale orchestra di campanacci accompagnerà alcune fasi cruciali della manifestazione e queste tematiche saranno parte centrale dei Seminari di Studi e della Mostra di Strumenti.E molti i musicisti ospiti invitati a formare il programma dei concerti con zampogne, pive e ciaramelle che arriveranno da tante regioni italiane e dall’estero per ricreare quel volano di energia e cultura popolare che da sempre caratterizza l’evento maranolese.

Il Premio Speciale Artista sarà assegnato a una delle più importanti musiciste del folk italiano: Giovanna Marini e alla Famiglia Seivane, la più importante liuteria spagnola che ha contribuito alla rinascita e all’affermazione della gaita in Galizia. Tra l’altro Susana Seivane, giovane e pirotecnica musicista conosciuta a livello internazionale, sarà una degli ospiti stranieri insieme al solista di sordellina Jean-Pierre Van Hees, dal Belgio. Confermata per l’edizione 2017 il Premio giovani musicisti attraverso il quale il Festival  intende promuovere ragazzi e ragazze interessati agli strumenti musicali della tradizione popolare. Il premio è sostenuto da due delle più importanti Associazioni di categoria degli Autori ed Editori musicali italiani, ACEP ed UNEMIA, promotori anche del convegno Brani popolari e diritto d’autore.

Tra i gruppi segnaliamo gli emiliani Enerbia, il Trio di Zampogneria, che presenterà il loro primo e acclamato disco, i ciociari Radici Popolari (nella foto) e tanti altri. Una nota particolare merita senza dubbio la presentazione dell’arte campanaria, con originalissimo concertino di campane e zampogne, realizzata da Don Francesco Ferro.In occasione del Festival è prevista una sezione dedicata esclusivamente ai ragazzi con lezioni-concerto sul mondo pastorale.

L’evento nasce da un   progetto di Ambrogio Sparagna e Erasmo Treglia per Archivio Aurunco.

 

 

Per maggiori informazioni

www.lazampogna.it

info@lazampogna.it