A MARIO PICCOLINO LAPIDE AFFISSA AL LOCULO DEL CARO AMICO INDIMENTICABILE .

COMMOVENTE CERIMONIA ASSOLTA PRESSO IL CIMITERO DI SELVACAVA(AUSONIA) COLA’ CONVOCATI DAL FRATELLO MARCO DEL COMPIANTO  C’ERANO TUTTI GLI AMICI A LUI PIU’ CARI ED AFFEZIONATI DELL’AVVOCATO DI ORIGINE SELVACAVESE

foto di Antonio Forte.

, MA ORMAI FORMIANO DI ADOZIONE. C’ERANO TUTTI GLI AMICI PIU’ INTIMI A PARTIRE DAL SINDACO SANDRO BARTOLOMEO CON ALCUNI COMPONENTI DEL SUO STAFF(MARCIANO-MENANNO-DE SANTIS- FAVOCCIA- PANGIA) , ALL’EX CONSIGLIERE ENRICO PAONE, AD ALCUNI COLLEGHI FRA CUI LAURA TOCCO E MICHELE PICCOLINO (DIFENSORI CONTRO L’OMICIDA CHE GLI HA TRONCATO LA VITA). E TANTI ALTRI CHE AMICI LO ERONO E LO SONO DISCRETAMENTE COME L’ARTISTA MAURIZIO STAMMATI, IL POETA RODOLFO DI BIASE, E TANTI COMPAESANI ANCHE ILLUSTRI COME IL FISICO ZALLO, BRUNO MARRICCO, E TANTI ALTRI FRA CUI ALCUNI PARENTI FRATTESI. 12659613_10207528441081701_1825949187_n

TUTTI SONO STATI INVITATI AD ESPRIMERE UN PENSIERO SUL POVERO MARIO E DAGLI INTERVENTI E’ EMERSO IL RITRATTO DI UN PERSONAGGIO CONTROVERSO, GENIO E SREGOLATEZZA (COME LO HA DEFINITO BRUNO MARRICCO IN UNA SUA POESIA) CHE HA COMMOSSO E HA MERAVIGLIATO SOPRATTUTTO I PARENTI CHE HANNO CONFESSATO DI NON AVERLO CONOSCIUTO COSì UMANO,DISPONIBILE, AMICO DI COSI TANTA GENTE. 12660331_10207528441561713_1841747787_n

iL SINDACO OLTRE A RACCOGLIERE L’IDEA DI INTITOLARGLI LA TRAVERSA IN CUI ABITAVA IN VIA DELLA CONCA, HA PROSPETTATO DI CREARE UNA PICCOLA FONDAZIONE CCHE RACCOLGA TUTTI I SUOI LAVORI DALLE OPERE PITTORICHE ORIGINALI ED INIMITABILE ALLE MIGLIAIA DI FOTO CHE RITRAGGONO NON SOLO FORMIA ED IL TERRITORIO PAESAGGISTICAMENTE,

MA ANCHE RIPORTANO GLI AVVENIMENTI PIU’ SALIENTI DEGLL’ULTIMO DECEDNNIO.
AVVENIMENTI SOCIALI E CULTURALI PUBBLICATI SUL SUO SEGUITISSIMO BLOG – FREEV ILLAGE. (seguono foto)

Continua la lettura di A MARIO PICCOLINO LAPIDE AFFISSA AL LOCULO DEL CARO AMICO INDIMENTICABILE .

ANNA FOA RACCONTA UNA DRAMMATICA STORIA DEI 1024 EBREI

 

I bambini hanno ascoltato, i grandi hanno ricordato. Il primo compleanno de La Casa dei Libri di Formia è stato festeggiato anche così, con Anna Foa e il suo racconto Portico D’Ottavia, e tutti i nomi di quelli che vi abitarono e non poterono più tornarvi, e tutti i nomi di quelli che c’erano e ancora lo ricordano a noi.

12669586_10207552766590848_2967829186106679754_n

 

Questo pomeriggio, presso la Casa dei Libri in via Cassio a Formia, la professoressa Anna Foa ha raccontato ai bambini presenti con garbo,12650986_10207552766110836_5179222960485594290_n

con il tocco delicato di una favola e la scelta delle parole più adatte, la drammatica storia dei 1024 Ebrei romani rastrellati il 16 ottobre del 1943 dai Tedeschi, che non si fermarono nemmeno davanti a donne e bambini; alla fine della guerra tornarono soltanto quindici uomini ed una sola donna, nessun bambino. Continua la lettura di ANNA FOA RACCONTA UNA DRAMMATICA STORIA DEI 1024 EBREI

Attenzione: quasi tutte le multe degli autovelox di Formia SONO NULLE

Attenzione: quasi tutte le multe degli autovelox di Formia SONO NULLE

20131212-181156

Le legge (art. 201 del Codice della Strada) parla chiaro: le contravvenzioni degli autovelox devono essere notificate perentoriamente entro 90 giorni dalla data dell’infrazione, altrimenti sono illegittime.  Ma al Comune di Formia, nella fattispecie al Comando di Polizia Municipale, non gliene frega niente, tanto che in questi giorni stanno continuando ad arrivare contravvenzioni scadute. Il motivo è che la ditta privata che dovrebbe svolgere il servizio di “gestione del procedimento sanzionatorio delle violazioni delle norme del Codice della Strada e di Polizia Amministrativa di competenza della Polizia Locale”, risulta inadempiente, al punto che tre giorni fa è stato sospeso il contratto di gestione con la società per “grave impedimento contrattuale”.

Ecco il link: http://tinyurl.com/jjps7ro

Il Comune di Formia, quindi, pur sapendo di violare il Codice della Strada, ha ugualmente inviato le notifiche delle contravvenzioni in ritardo, comunque oltre i 90 giorni, ben sapendo che molti pagheranno perché all’oscuro di questa norma.

Su segnalazione della Prefettura di Milano, il Ministero competente ha diramato una nota con l’interpretazione precisa : “(…) solo fattori esterni possono definire un superamento dei 90 giorni, non di certo motivi legati alla prassi burocratica”. Ovvero, “(…) le ragioni che possono legittimare gli enti cui appartengono gli organi accentratori a superare i limiti non possono che dipendere da fattori esterni e non da prassi organizzative interne”. Ciò significa che l’eccezione resta tale. E c’è un dettaglio da sottolineare: il termine dei 90 giorni scatta dal momento in cui viene effettuata l’infrazione, non dal suo accertamento. Di conseguenza i giudici hanno iniziato ad accogliere i ricorsi.

http://tinyurl.com/jyhgkyb

Il primo comma dell’art. 201 C.d.S. infatti, stabilisce che “(…) in caso di contestazione non immediata della violazione, il verbale debba essere notificato all’effettivo trasgressore entro novanta giorni dall’accertamento, ovvero, in assenza di identificazione del trasgressore,  ad uno dei soggetti indicati nell’art. 196 C.d.S. (proprietario, usufruttuario, acquirente con patto di riservato dominio o l’utilizzatore a titolo di locazione finanziaria del veicolo), quale risulta dai pubblici registri alla data dell’accertamento”.

Giudice di Pace, Milano, sentenza 09/02/2015 n° 1189

Considerazioni analoghe a quelle del Ministero dell’Interno svolge poi il giudice milanese in ordine alle circostanze che giustificherebbero il ritardo nella notifica: nessuna rilevanza assume, in tal senso, l’insufficienza dell’organizzazione interna dell’ente gravato del disbrigo di un elevato numero di contravvenzioni accertate. Siffatta ragione non è tale “da giustificare la violazione di un termine che è stabilito dalla legge a garanzia dell’effettività del diritto di difesa del soggetto cui viene notificato il verbale di contestazione”.    

http://tinyurl.com/z7xekj7

In questi casi, quindi, il verbale (la “temutissima” busta verde) ti deve essere notificato nel termine di 90 giorni dall’accertamento. Come detto in questi casi la multa è illegittima e quindi si può proporre ricorso al Prefetto con altissima probabilità di vittoria.

Facciamo un po’ di chiarezza…

Da quale momento inizia a decorrere il termine di notifica della multa? La nota prosegue poi con l’ analisi dell’ art. 201 C.d.S. sottolineando che:

 “ La disposizione, […], costituisce un’ ulteriore conferma dell’ assunto che, in linea di principio e salva la necessità di acquisire informazioni indispensabili da altri organismi, il dies a quo per la decorrenza dei termini non può che essere individuato in quello della commessa violazione”.

Questo chiarimento da parte del Ministero “condanna” l’interpretazione fornita dai comuni al fine di notificare le multe oltre i termini fissati dalla Legge. Nell’ultimo periodo molti giudici hanno iniziato ad adeguarsi alla linea fornita dal Ministero e già sono arrivate molte sentenze di accoglimento del ricorso per intervenuta prescrizione della multa notificata 90 giorni dopo l’infrazione.

Conclusioni: se, sulla base delle considerazioni fatte in questo articolo, hai la certezza che il termine di 90 per la notifica della multa non è stato rispettato non esitare a presentare ricorso al prefetto o – in via alternativa – al giudice di pace.

http://tinyurl.com/jndejaj

Se il Comune di Formia non fosse un “nemico” del cittadino, annullerebbe d’ufficio tutte le contravvenzioni ricevute dopo i 90 giorni e le porrebbe a carico della società inadempiente.

Delio Fantasia

Continua la lettura di Attenzione: quasi tutte le multe degli autovelox di Formia SONO NULLE

FORMIA ROMANA spiaggetta di piazza Marina,

Quello che segue è un appello alla cittadinanza lanciato qualche ora fa sul profilo facebook di “Sei di Formia se ….” dall’utente Jeanpierre Maggiacomo.sdfs 2

Noi lo condividiamo perché pensiamo sia importante.sdfs 9

“Queste foto sono state scattate nella spiaggetta di piazza Marina, con accesso dall’ex cantiere navale Scipione. Presumibilmente sono i resti della villa romana del console Nerva, risalente al I sec. a.c.

Il posto è bellissimo però versa in uno stato di degrado e abbandono.

Si vedono ancora gli stucchi decorativi dei soffitti.

Facciamo qualcosa per valorizzare il tutto”.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in cronaca. Contrassegna il permalink.

Continua la lettura di FORMIA ROMANA spiaggetta di piazza Marina,

Gaeta / Carlo di Borbone, sabato 6 febbraio la presentazione di un libro a cura di Daniele Iadicicco

gaeta-carlo-di-borbone-libri-e1454345190807-960x460

GAETA – In occasione del terzo centenario della nascita di Re Carlo di Borbone, è uscita in questi giorni una ricerca a cura di Daniele E. Iadicicco, Presidente dell’Associazione Terraurunca, dal titolo “Carlo di Borbone a Gaeta” per Terraurunca Edizioni.

Lo studio è denso di testimonianze inedite e cronache sui momenti salienti della vita di questo Sovrano, fondatore della dinastia dei Borbone di Napoli, legati al Golfo di Gaeta. Dall’Assedio di Gaeta del 1734 al fasto matrimonio con Maria Amalia di Sassonia celebrato a Gaeta nel Palazzo del Marchese Gattola, sino alla nascita della Principessa Maria Giuseppina Carmela.

Il libricino ha ricevuto l’Alto patrocinio dell’ANCCI (eretto Ente Morale dal Presidente della Repubblica nel 1973) ed il patrocinio del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Delegazione Lazio. Molti i documenti mai pubblicati come la serenata dedicata dai governatori di Gaeta per le nozze di Carlo e Amalia, la cronaca diretta dell’Assedio del 1734 e tanto altro.

L’autore è stato invitato come relatore a presentare il frutto di questa ricerca Sabato 6 Febbraio, ore 16, presso l’Hotel Serapo di Gaeta durante il tradizionale convegno annuale dedicato al ricordo dell’Assedio di Gaeta del 1860-61. Quest’anno l’incontro vedrà la presenza di associazioni culturali provenienti da tutto il Sud Italia oltre che la presenza di relatori del calibro di Pino Aprile, Gennaro De Crescenzo e del cantante Povia. Il libro verrà invece presentato a Gaeta durante il mese di Marzo.