Gallerie

MADONNE DEL LATTE,SITA NELLA CHIESA PARROCCHIALE DI MARANOLA SAN LUCA EVANGELISTA 2017

PRESSO IL MUSEO DIOCESANO DI GAETA PER LA PRESENTAZIONE DI UN’ANTICA RIVISTA (LAZIO – ROMA IERI ED OGGI) BEN 53 ANNI DI VITA, ALLA PRESENZA DI UN NUTRITO NUMERO DI ILLUSTRI RELATORI, MA IL CLOU DELL’INCONTRO E’ STATO RISERVATO AL NOSTRO PARROCO, DON GENNEARO PETRUCCELLI, DIRETTORE DELLO STESSO MUSEO, CHE HA DISCETTATO IN MODO PRECISO E DOCUMENTATO SUL DELLE MADONNE DEL LATTE,SITA NELLA CHIESA PARROCCHIALE DI MARANOLA SAN LUCA EVANGELISTA. UNA SALA ALL’AVANGUARDIA(MULTIMEDIALE) HA OSPITATO IL NUMEROSO PUBBLICO PRESENTE FRA CUI UN NUTRITO GRUPPO DI APPASSIONATI E STUDIOSI MARANOLESI CON A CAPO IL PROF. GERARDO DE MEO, UNO DEI PADRI DELLA CRIPTA E DELLA SUA MESSA IN LUCE. SODDISFATTISSIMO FRA GLI ALTRI L’AMICO PINO DE FILIPPIS FAUTORE DELL’INIZIATIVA E COLLABORATORE, QUALE FOTOGRAFO DI ECCELLENZA, DELLA RIVISTA ROMANA. FRA L’ALTRO NELL’ULTIMO NUMERO DI DETTA PUBBLICAZIONE E’ INSERITO APPUNTO UN ARTICOLO DEL NOSTRO PARROCO SULLA CRIPATA, PER CUI HA COLTO L’OCCASIONE PER OSPITARE GLI AUTORI DELLA RIIVISTA – LAZIO IERI E OGGI-

Domenica FORMIA 27 Agosto una Esposizione di Disegni denominata “ESPONIAMO LA STORIA”

L’Associazione Formia Turismo,con il patrocinio del Comune di Formia,organizza nei giorni di Sabato 26 e Domenica 27 Agosto una Esposizione di Disegni denominata “ESPONIAMO LA STORIA” che rappresentano quattro   luoghi simbolo della Città (Mausoleo di Cicerone,Torre di Castellone,Torre di Mola,Piazza della Vittoria).

I Disegni sono stati realizzati da Visitatori e Turisti che,pur non avendo alcuna esperienza,hanno voluto omaggiare con un loro elaborato l’amore per la città pontina.Un modo insolito ed originale per far conoscere Formia anche attraverso semplici disegni.

Quindi appuntamento per tutti alla Terrazza-Giardino della Banca Popolare del Cassinate,in Via Vitruvio 1 (di fronte alla Pasticceria Troiano) dalle 20 alle 24 di Sabato 26 Agosto e di Domenica 27 Agosto.

Nella solo giornata di Domenica 27 alcuni artisti realizzeranno in diretta una loro opera,durante l’esposizione.

Sempre domenica,alle 22,verrà offerta una piccola degustazione di “Dolci & Bollicine” gentilmente offerti dalla Pasticceria Troiano e dal Sommelier Davide Di Luglio.

Per informazioni: Cell.349.5328280- mail:formiaturismo@gmail.com

In allegato Locandina e Foto.

La notte della Taranta 2017

La notte della Taranta

Puglia >> Lecce

La notte della Taranta 2017

Il Festival itinerante La Notte della Taranta si svolgerà ad agosto nel salento

Si svolgerà ad agosto nelle zone del Salento il più importante festival musicale interamente dedicato alla valorizzazione ed al recupero della pizzica salentina la celeberrima “La Notte della Taranta”, quest’anno giunto alla tredicesima edizione.

Ponte dell'Immacolata

Il festival, organizzato e promosso dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Lecce, dalla Fondazione La Notte della Taranta, dall’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e dall’Istituto Diego Carpitella, si concluderà con il grande Concertone di Melpignano che quest’anno sarà diretto dal Maestro Concertatore Ludovico Einaudi.

La “pizzica” rappresenta il tipo di musica che scandiva l’antichissimo rituale delle cure impartite per sconfiggere il morso immaginario della tarantola, il pericolosissimo ragno. un’antica tradizione vuole che per salvare la vittima, venissero suonati incessantemente i tamburelli ad un ritmo vorticoso finché l’incantesimo non veniva sciolto Il suono incessante dei tamburelli veniva accompagnato da un ballo ripetitivo ed ossessivo, utile ad esaurire completamente il veleno. ci sono alcune variantui alla pizzica tarantata come ad esempio il ballo del corteggiamento tra donna e uomo e la danza dei coltelli definita anche pizzica a scherma.

La musica sopradescritta e la danza ossessiva sopravvivono ancora oggi e vengono interpretate dai migliori musicisti salentini che, riuniti nel festival chiamato La Notte della Taranta, incontrano i più significativi nomi della musica mondiale, diretti dai grandi maestri tra i quali possiamo citare: Daniele Sepe, Piero Milesi, Joe Zawinul, Vittorio Cosma, Stewart Copeland, Ambrogio Sparagna.

Grazie al maestro Ambrogio Sparagna è nata l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta dal 2004. Nel 2007 è stato Mauro Pagani a prendere le redini dell’Orchestra della Notte della Taranta curando la direzione artistica del Concertone dell’edizione 2007.

Ogni edizione il festival presenta una parte itinerante attraverso tutti i Comuni della Grecia Salentina (Carpignano, Calimera, Salentino, Corigliano d’Otranto, Castrignano dei Greci, Martano, Cutrofiano, Martignano, Sternatia, Melpignano, Zollino, Soleto) e si svolgono altri concerti presso i comuni di Cursi, Alessano e Galatina, con le esibizioni dei più significativi gruppi del tradizionale panorama salentino e della scena internazionale.

Dal 2007 una tappa del festival tocca anche i Comuni di Otranto ed Andranno. Ma il pezzo più significativo di ogni edizione del festival è il concertone finale, la “notte” da cui prende il nome l’intero evento, ovvero il frutto di una originale produzione con un maestro chiamato a ripercorre tutto il repertorio della tradizione salentina e a produrre un originale progetto, differente ogni anno.

Questa tradizione ha dato vita ad inediti collegamenti come quello fra la musica colta e la tradizione popolare attraverso l’incontro dell’Ensemble La Notte della Taranta con l‘Orchestra Sinfonica della Provincia di Lecce, quello fra la lingua grika e la cantante israeliana Noa o ancora quello fra le sonorità rock dell’ex Police Stewart Copeland, e i ritmi percussivi della taranta. Emozioni straordinarie che continuano di anno in anno attraverso le varie edizioni del Festival “La notte della Taranta

Programma Concerti La Notte della Taranta 2017